Roma,
21
Aprile
2023
|
13:00
Europe/Rome

TOYOTA GAZOO RACING AL RALLY CROAZIA 2023

TOYOTA GAZOO Racing World Rally Team è pronta ad affrontare il Croatia Rally, quarto round della stagione 2023 del FIA World Rally Championship in programma il 21-23 aprile.

La squadra arriva in Croazia con profonda tristezza dopo la scomparsa la scorsa settimana di Craig Breen. TOYOTA GAZOO Racing invia le sue più sentite condoglianze alla sua famiglia e al suo team, Hyundai Motorsport.

Considerato il primo round su asfalto della stagione, il Croatia Rally si è unito al programma WRC due anni fa e le varie strade intorno alla capitale del paese, Zagabria, sono già viste come tra le più impegnative del calendario.

Sébastien Ogier è alla sua terza partecipazione dell'anno dopo le storiche vittorie al Rallye Monte-Carlo e al Rally del Messico che lo hanno reso il leader della classifica piloti, mentre Kalle Rovanperä ed Elfyn Evans sono rispettivamente a soli quattro e 12 punti dal comando dopo un buon inizio di campionato. Takamoto Katsuta guiderà una GR YARIS Rally1 HYBRID in Croazia con il supporto del TGR WRC Challenge Program.

In vista dell'evento, TGR-WRT è lieta di dare il bentornato a Microsoft come partner. Il logo Microsoft sarà ancora una volta visibile sulle vetture del team dal Croatia Rally in poi.

Con il parco assistenza situato all'interno della città Zagabria, le tappe si svolgono nel nord della Croazia, vicino alla confinante Slovenia. Le strade presentano un'ampia varietà di tipi di asfalto, il che significa che l'aderenza disponibile cambia costantemente, mentre fango e pioggia possono portare ulteriori difficoltà. Alcune sezioni sono tecniche e tortuose, ma molte altre sono veloci con salti e dossi.

Gran parte del percorso di quest'anno è in continuità dal 2022. Dopo lo shakedown di giovedì mattina e la cerimonia a Zagabria della sera stessa, le gare del venerdì si svolgono appena a ovest della città. Tutte e quattro le tappe si ripetono dopo il service di mezzogiorno, per dare vita alla giornata più lunga del rally in termini di distanza competitiva, 130,18 chilometri. La seconda tappa del loop (Stojdraga – Hartje) è stata estesa a 25,67 km, rendendola la più lunga del fine settimana.

Le gare del sabato si avventurano molto più a sud-ovest, verso la città di Rijeka sulla costa adriatica, con un altro giro ripetuto di quattro tappe che prevede l'unica nuova prova di quest'anno: Ravna Gora – Skrad. L'ultimo giorno, domenica, si svolge a nord di Zagabria, con un paio di tappe corse due volte; Zagorska Sela – Kumrovec ospiterà la Power Stage di fine rally per il terzo anno consecutivo.

Akio Toyoda (Presidente TGR-WRT) / Koji Sato (Presidente, Toyota Motor Corporation)

A nome di TOYOTA GAZOO Racing, vorremmo esprimere la nostra profonda tristezza dopo l'improvvisa scomparsa di Craig Breen. Vorremmo anche estendere le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia, agli amici e a tutti in Hyundai Motorsport.

Jari-Matti Latvala (Team Principal) 

“Insieme al resto della famiglia WRC, siamo davvero rattristati dopo l'improvvisa perdita di Craig Breen. Oltre ad essere un top driver, Craig era un vero appassionato di rally, e condividevamo la stessa passione per le vecchie auto da rally e per la storia del nostro sport. Mentre ci prepariamo per il prossimo rally, i nostri pensieri sono con la famiglia di Craig, gli amici e i suoi colleghi all'interno del parco assistenza. Sappiamo che il Croatia Rally può essere un evento molto impegnativo: l'anno scorso le condizioni erano estremamente difficili, e anche sull'asciutto ci sono ancora molti detriti. È stato un buon rally per noi nelle due precedenti occasioni e, insieme ai nostri piloti, faremo del nostro meglio per vivere un altro fine settimana di successo. Come leader del campionato, Seb farà da apripista e questo è un buon punto di partenza. Kalle ha avuto una delle sue migliori prestazioni l'anno scorso in Croazia, dimostrando quanto sia bravo quando le condizioni diventano difficili, e sappiamo che anche Elfyn può essere decisivo ogni volta che i livelli di grip cambiano molto".