Parigi, Francia,
29
Settembre
2016
|
12:00
Europe/Rome

TOYOTA AL SALONE DELL’AUTO DI PARIGI 2016

  • TOYOTA PROTAGONISTA CON IL NUOVO C-HR, CROSSOVER COMPATTO CHE RIDEFINISCE I PARAMETRI DELLA SUA CATEGORIA
  • TANTE NOVITA’ PER IL GAZOO RACING, IL TEAM DI TOYOTA IMPEGNATO NEL MOTORSPORT
  • RIFLETTORI PUNTATI ANCHE SULLA NUOVA SPORTIVA GT86 MY 2017, SU PRIUS PLUG-IN HYBRID E SUL CONCEPT TOYOTA FCV PLUS

Il Salone di Parigi 2016 apre i battenti al grande pubblico il prossimo primo ottobre e il Gruppo Toyota è pronto a stupire i suoi visitatori con tante novità. Protagonista della scena il nuovo crossover C-HR (Coupè High Rider) che in Italia sta facendo parlare di sé grazie anche al concorso King of the Flow, ideato per decretare tra vari personaggi, il Re del Flow, il flusso che caratterizza l’anima di C-HR.

A Parigi Toyota darà inoltre spazio al lancio del TOYOTA GAZOO Racing (team che coordina le attività sportive Toyota) impegnato nella Dakar e nel WEC (World Endurance Championship) e, che dal prossimo anno, entrerà a far parte del WRC (World Rally Championship).

Il Salone sarà la vetrina ufficiale della Premiere Europea della nuova Prius Plug-in Hybrid, l’ibrida Plug-in in grado di assicurare i massimi livelli di innovazione tecnologica e di sicurezza grazie alla piattaforma TNGA (Toyota New Global Architecture), della nuova sportiva GT86 MY 2017, e della nuova TOYOTA FCV PLUS, il concept che rappresenta per il Gruppo Toyota un passo avanti decisivo nella realizzazione di vetture a idrogeno, in grado di assicurare un futuro globale eco-sostenibile per tutto il pianeta.

Il mercato in Italia

Il mercato italiano conferma il successo del Brand evidenziando una crescita del +10% rispetto al 2015. I risultati ottenuti, a oggi, dalle motorizzazioni Hybrid, testimoniano la grande attenzione del nostro Paese nei confronti di questa tecnologia. I dati superano, infatti, il 40% della Mix con l’obiettivo di arrivare al 50% entro il 2019. In questo trend di crescita più che positivo, si distingue, ancora una volta il pioniere dell’ibrido: Toyota Prius, che riporta una crescita incredibile delle vendite: + 450%, passando, nel periodo gennaio-agosto 2016, da 70 a 318 unità.

Il Nuovo Toyota C-HR - Coupè High Rider

Il nuovo C-HR è il risultato della grande forza e determinazione del Presidente Akio Toyoda che vuole unire la libertà nel design e la creatività ingegneristica per realizzare e offrire vetture esteticamente dirompenti con un’esperienza di guida rinnovata e senza precedenti. Le sue linee decise evidenziano la dedizione dei designer a creare uno stile unico ed esclusivo, in grado di aprire una nuova frontiera nel segmento.

Il design è caratterizzato da linee che ricordano un diamante, con un dinamismo mai visto prima nel mercato dei Cross over, nel quale le linee superiori tipiche di un Coupè si integrano perfettamente con quelle inferiori tipiche di un SUV.

Lungo 4,36m, largo 1,79m, alto 1,55m e con un passo di 2,64m, presenta una superficie sfaccettata, caratterizzata da linee fluide ed eleganti. Il frontale rappresenta la più recente evoluzione dei linguaggi Under Priority e Keen Look di Toyota. Il design degli interni è basato sul ‘Sensual Tech’, identificato come unione tra emozionalità e funzionalità high-tech.

L’innovazione del Brand trova la sua massima espressione, anche in termini di sicurezza, attraverso il Toyota Safety Sense Plus, la nuova gamma di tecnologie studiate per prevenire e ridurre le collisioni. Il pacchetto Toyota Safety Sense Plus, disponibile di serie sul nuovo C-HR, includerà il sistema Pre-collisione, l’Avviso di Superamento Corsia, il Riconoscimento della Segnaletica Stradale e il sistema di Abbaglianti Automatici, oltre alla funzione di Rilevamento Pedoni e al Cruise Control adattivo.

Allestimenti e Motorizzazioni:

Il nuovo C-HR sarà offerto in 3 allestimenti: Active, Style, Lounge a cui si aggiunge la versione Business, dedicata al cliente flotte.

Tutte le versioni offriranno allestimenti incredibilmente ricchi. Saranno infatti disponibili, già dalla versione Active, equipaggiamenti quali: cerchi in lega da 17”, clima Bi-Zona, volante in pelle, fari Bi-alogeni, retrovisori riscaldabili, telecamera posteriore, assistenza alla partenza in salita (HAC), 9 airbag, controllo della Trazione, sistema di Monitoraggio pressione pneumatici.

Il nuovo C-HR è disponibile in due motorizzazioni.

La versione Full Hybrid, che secondo i piani di vendita in Italia, rappresenterà circa il 90% delle vendite, è stata realizzata per offrire il massimo del comfort e del piacere di guida.

Dotata di tecnologia ibrida di ultima generazione, la stessa della Prius IV, è in grado di offrire emissioni di soli 86g/km e consumi pari a 3,8l/100 km nel ciclo combinato, con una potenza di 90 kW/122 CV e un’efficienza termica del 40%, la migliore al mondo per un motore termico.

Durante la progettazione, alcuni componenti del sistema ibrido sono stati resi più compatti, leggeri e ricollocati in maniera intelligente a beneficio di un maggiore spazio a bordo, contribuendo inoltre ad abbassare il baricentro della vettura.

Il nuovo C-HR sarà disponibile anche con il motore 1.2l turbo benzina da 116 CV/85 kW e 185 Nm di coppia (già visto su Auris), un’unità che offrirà emissioni di 134 g/km e consumi a partire da 5,9 l/100 km nel ciclo combinato. Il motore è abbinato a un automatico a variazione continua disponibile con trazione anteriore e integrale.

Il design e lo sviluppo del telaio sono stati minuziosamente esaminati dal Chief Engineer Hiroyuki Koba, grande appassionato di auto sportive. Dalle fasi preliminari del progetto Koba ha percorso migliaia di chilometri sulle strade di tutta l’Europa per capire non soltanto le esigenze della rete stradale, ma anche il comportamento alla guida degli Europei. Con l’abbassamento del baricentro e la sospensione multi-link posteriore, la nuova piattaforma basata sulla TNGA si è dimostrata l’ideale per realizzare un telaio che offrisse una risposta immediata e naturale agli input del guidatore.

Il nuovo C-HR si potrà finalmente prenotare a partire dal 1 Ottobre in tutte le concessionarie Toyota, con un anticipo di 6.250€ e con 47 rate mensili di soli 250€ a prescindere da motorizzazione, versione e allestimento scelti.

La formula “Pay per Drive” con il contenuto sopra descritto è possibile grazie ad un’offerta di pre-lancio valida fino al 31 dicembre 2016 e che garantisce un beneficio cliente di oltre 4.000 Euro sulle versioni Hybrid.

TOYOTA GAZOO RACING

“Proprio come gli atleti mettono alla prova le loro capacità nelle gare delle Olimpiadi, i costruttori di automobili sfruttano le corse per testare la performance di una vettura e trasferirne i punti di forza sui modelli da produrre in serie.” (Kiichiro Toyoda)

Per questo motivo, nell’aprile del 2015 Toyota ha deciso di riunire le diverse attività Motorsport all’interno di un’entità unica, il team “TOYOTA GAZOO Racing”, impegnato negli sport motoristici con l’obiettivo di trasferire sulle vetture di serie le competenze acquisite. La tecnologia Toyota è cresciuta esponenzialmente grazie a questi sport: tra la prima partecipazione al Campionato Mondiale FIA Endurance (WEC) nel 2012 e la vittoria dello stesso nel 2014, le competenze relative ai motori montati sulle TS030 e TS040 HYBRID LMP1 sono aumentate per poi essere trasferite sui modelli di serie, come ad esempio la maggiore compattezza dei componenti oppure i nuovi sistemi di raffreddamento. La partecipazione agli sport motoristici ha consentito a Toyota di ampliare le conoscenze al di fuori della sua ‘comfort zone’, cogliendo l’opportunità di migliorarsi sotto molteplici punti di vista, incluso quello delle risorse umane. Grazie a queste attività, Toyota è riuscita a trasmettere la sua carica emotiva ai clienti ed appassionati che condividono con il brand questa grande passione. Nel 2017 il TOYOTA GAZOO Racing tornerà a competere nel Campionato Mondiale Rally 2017, realizzando un ulteriore banco di prova per testare le potenzialità delle sue vetture con lo scopo di continuare a migliorarsi.

NUOVA TOYOTA G786 MY 2017 (già in vendita in Italia)

Toyota GT86 MY 2017 è stato rinnovato nel design e nella tecnologia, garantendo sempre il carattere ed il piacere di guida che hanno emozionato i clienti sin dal momento del lancio. Le novità riguardano soprattutto i livelli di qualità percepita e gli equipaggiamenti, con una dinamica di guida perfezionata e più calibrata per una migliorata maneggevolezza, stabilità, comfort. Gli esterni sono stati modificati per aumentare la performance aerodinamica della vettura e per consolidare la presenza su strada, senza compromettere in alcun modo le linee classiche e slanciate di una coupè. Grazie ai nuovi dettagli stilistici, la vettura appare agile ed estremamente solida. Per quanto riguarda gli interni, i nuovi comandi e tutti i dettagli riaffermano il carattere sportivo della GT86, aumentando ulteriormente la qualità percepita e il fascino dell’abitacolo. Gli interni guadagnano un nuovo volante a tre razze dal diametro di 362 mm, il più piccolo mai montato su una vettura Toyota, con una sezione trasversale studiata per offrire la massima aderenza e sensibilità. La consolle centrale è dotata di un nuovo display da 6,1 pollici per il sistema audio con Digital Audio Broadcasting. Il nuovo navigatore Toyota Touch 2 con Go dispone invece di un’interfaccia incredibilmente intuitiva che include le informazioni sul traffico e l’accesso ad applicazioni quali Google Search e Twitter.

PRIUS PLUG IN HYBRID

Toyota è stata la prima ad introdurre in Europa la tecnologia Plug-in: oggi con il lancio della seconda generazione dell’innovativa Prius Plug-in Hybrid, Toyota segna un ulteriore avvicinamento all’obiettivo di ridurre drasticamente le emissioni della sua gamma (il 90% in meno entro il 2050 rispetto alla sua media del 2010). Questa Prius propone diverse tecnologie assolutamente all’avanguardia, tra cui il primo sistema Toyota duale motore/generatore e un dispositivo che riscalda la batteria e ne migliora l’efficienza con le temperature più rigide. Oltre a questo, due premiere mondiali: un nuovo sistema di ricarica solare sul tetto per estendere l’autonomia elettrica e il primo sistema al mondo di climatizzazione con pompa di calore ad iniezione di gas. La tecnologia avanzata della nuova Prius Plug-in, rappresenta una straordinaria evoluzione in termini di efficienza, performance, stile ed innovazione, e permette di marciare in modalità EV fino ad una velocità di 135 km/h (rispetto agli 85 km/h precedenti) con un’autonomia doppia rispetto al modello precedente, pari a 50 km. Nel cuore della nuova Prius Plug-in Hybrid pulsa l’ultima generazione della più avanzata tecnologia PHV di Toyota, un sistema che offre al cliente due auto in una: trasmissione Full Hybrid ancora più innovativa e autonomia elettrica più che raddoppiata. Questo significativo incremento dell’autonomia elettrica è dovuto ai progressi tecnologici fatti in tre aree chiave: sviluppo della batteria, affinamento della performance e riduzione dei tempi di ricarica. Grazie al pacco batterie agli ioni di litio da 8,8 kWh (potenza raddoppiata rispetto ai 4,4 kWh del sistema precedente) sistemata sotto lo spazio di carico posteriore, il sistema Hybrid Synergy Drive della Prius Plug-in consente al guidatore di marciare in modalità EV con maggior frequenza e per periodi più lunghi (50 km). Il volume della batteria raggiunge oggi i 145 litri (rispetto agli 87 precedenti), e nonostante questo e il fatto di aver raddoppiato la potenza, il peso risulta essere superiore soltanto del 50%. La nuova Prius Plug-in ha consumi stimati intorno ad 1,0 l/100 km ed emissioni di CO2 di appena 22 g/km. Questi livelli sono consentiti dall’adozione di un nuovo differenziale coniugato a un’unità di controllo della PCU che assicura alla Prius Plug-in Hybrid un’efficienza straordinaria.

PREPARING THE HYDROGEN SOCIETY: TOYOTA FCV PLUS

Queste vetture a zero emissioni non soltanto riusciranno a minimizzare l’impatto ambientale ma serviranno anche da fonti energetiche di straordinaria utilità. TOYOTA FCV PLUS ha portato a termine questa transizione e diventerà parte integrante dell’infrastruttura elettrica sociale.

LE 3 FUNZIONI DEL TOYOTA FCV PLUS Lo sfruttamento della vettura per trasformare l’idrogeno in energia elettrica può aiutare attivamente a proteggere l’ambiente e ad affrontare alcune delle tematiche energetiche oggi più scottanti quali:

Produzione energia elettrica: Oltre che dal serbatoio interno per l’idrogeno, queste vetture riescono a produrre elettricità direttamente dall’idrogeno conservato all’esterno del veicolo, trasformandosi così in una sorgente stabile di energia elettrica da utilizzare anche tra le mura domestiche.

Condivisione dell’energia: Quando non viene utilizzata come mezzo di trasporto, la vettura può condividere la sua produzione energetica con l’infrastruttura energetica locale.

A sostegno delle generazioni future: Il pacco celle della vettura può essere riutilizzato come dispositivo di produzione energetica. Grazie alla loro versatilità, i pacchi celle possono contribuire in maniera significativa al benessere delle comunità locali.

Segui tutte le novità Toyota del Salone di Parigi. Stay Tuned sui canali Facebook, Twitter e Instagramia