Roma,
10
Luglio
2023
|
12:00
Europe/Rome

TOYOTA GAZOO RACING TORNA ALLA VITTORIA ALLA 6 ORE DI MONZA

TOYOTA GAZOO Racing è tornata a imporsi con una vittoria combattuta in un’emozionante 6 Ore di Monza, quinto round del FIA World Endurance Championship (WEC) 2023. 

Di fronte a una folla appassionata di 65.000 persone, Mike Conway, Kamui Kobayashi e José María López hanno vinto per la terza volta in questa stagione con la loro GR010 HYBRID #7, a 16.520 secondi dalla Ferrari #50. 

Una decisa rimonta di Sébastien Buemi, Brendon Hartley e Ryo Hirakawa nella GR010 HYBRID #8 ha visto i Campioni del Mondo recuperare dal fondo della griglia di partenza. Hanno tagliato il traguardo quarti, ma hanno ricevuto una penalità post-gara e sono scesi al sesto posto. 

La quarta vittoria stagionale di TOYOTA GAZOO Racing è la risposta perfetta alla frustrante 24 Ore di Le Mans e permette di estendere il vantaggio del team nel Campionato del Mondo a 26 punti. La vittoria riporta l'equipaggio #7 nella corsa al titolo piloti e ora si trova secondo, a 23 punti dai compagni della #8. 

La bandiera a scacchi ha chiuso la campagna europea della stagione 2023. La Hypercar tornerà il 10 settembre per la gara di casa di TOYOTA GAZOO Racing, la 6 Ore del Fuji, penultima di una stagione che si concluderà in Bahrain a novembre. 

Kamui Kobayashi (Team Principal e pilota, vettura #7): "Sono molto contento di questo risultato. È stata una battaglia molto serrata e abbiamo dovuto spingere molto perché la concorrenza era molto forte. La chiave è stata non commettere errori durante tutta la gara e gestire le gomme. Ho avuto un lungo stint alla fine che è stato duro e piuttosto teso. Ma è stato bello lottare con la Ferrari e, dopo il nostro risultato a Le Mans, è bello avere un po’ di rivincita su di loro oggi. Grazie al team, così come ai nostri partner e sponsor che ci hanno davvero supportato molto dopo Le Mans. Questo è stato un buon risultato di squadra dopo che la vettura #8 ha combattuto per mettere a segno dei punti. Hanno mostrato perché è importante non arrendersi mai.  Abbiamo due gare da disputare e faremo del nostro meglio per vincere entrambi i Campionati del Mondo. Sono sicuro che sarà una lotta serrata". 

Mike Conway (Pilota, vettura #7): "È bello battere la Ferrari sul loro tracciato di casa: un grazie all'equipaggio e ai miei compagni di squadra. I pit stop sono stati davvero ottimi, in particolare l'ultimo che è stato perfetto e ci ha aiutato a rimanere davanti, e anche tutte le chiamate dal muretto dei box hanno funzionato bene. È bello vincere di nuovo e ottenere un discreto bottino di punti per la squadra.  Dovevamo davvero lottare per questo. Sapevamo che questa gara sarebbe stata incentrata sulla gestione delle gomme e c’erano alcune strategie diverse in corso là fuori. Abbiamo eseguito bene il nostro piano e ogni volta che abbiamo perso terreno, con l'aumento della temperatura delle gomme dure o una safety car, siamo riusciti a recuperarlo. José ha guidato bene per ottenere un gap e Kamui ha fatto un ultimo stint molto forte per mantenerlo". 

José María López (Pilota, vettura #7): "Dopo una dura Le Mans, era importante riprendersi e tutti hanno fatto un lavoro fantastico. È stata una gara dura, ma la macchina restituiva un buon feeling. Avevamo un buon ritmo, pit-stop perfetti e la giusta strategia. È bello ottenere la nostra terza vittoria dell'anno, soprattutto perché questo ci rimette in gioco per il Campionato del Mondo. Mi sentivo molto a mio agio in macchina. Ho potuto attaccare, guadagnare la testa della gara e accumulare un bel gap. Allo stesso tempo, sai sempre che nelle gare di endurance il divario può essere azzerato molto rapidamente e la safety car ha reso difficile la parte finale a Kamui. Ha avuto un lavoro davvero difficile, ma abbiamo chiuso primi, ed è bello vincere su una pista come questa davanti ai tifosi". 

Sébastien Buemi (Pilota, vettura #8): "È stata una giornata altalenante in termini di emozioni. È molto bello vedere la vettura #7 al primo posto, complimenti a loro per una buona prestazione. Per la nostra vettura è stata una gara difficile. Ho avuto il contatto all'inizio e ho ricevuto una penalità per questo, poi l'incidente con l'Aston Martin. Vorrei scusarmi con loro per questo. Naturalmente, da lì abbiamo cercato di lottare il più duramente possibile per recuperare posizioni e siamo riusciti a ottenere parecchi punti sul tabellone. Ma è stata una giornata difficile e speriamo in una gara migliore la prossima volta al Fuji". 

Brendon Hartley (Pilota, vettura #8): "Prima di tutto, congratulazioni al team per la vittoria. La vettura #7 ha fatto un weekend fantastico, iniziando con Kamui che ha conquistato la pole. Hanno combattuto al meglio con la Ferrari. Sulla nostra macchina abbiamo avuto una gara difficile con gli incidenti all’inizio che ci hanno messo in ritardo di un giro.  Abbiamo avuto un grande testa a testa con la #51, nostra avversaria diretta nel Campionato del Mondo. È stata dura fare tre stint in queste condizioni; È stata una sfida difficile, ma molto divertente. Oggi non siamo saliti sul podio, ma possiamo essere contenti della prestazione". 

Ryo Hirakawa (Pilota, vettura #8): "È bello vedere la vettura #7 vincere, specialmente nella gara di casa della Ferrari, quindi congratulazioni a loro per la grande guida.  Purtroppo, sulla nostra vettura abbiamo avuto le penalità all'inizio della gara, ma non abbiamo mai mollato e siamo riusciti a recuperare molte posizioni. Abbiamo continuato a lottare fino alla bandiera a scacchi, come si è visto con Brendon che ha superato la Ferrari e la Porsche nei minuti finali. Alla fine, sono contento di come ci siamo comportati oggi e abbiamo guadagnato alcuni punti importanti per il Campionato del Mondo. Ora affronteremo la nostra gara di casa al Fuji ed sarà emozionante correre davanti ai nostri fan di casa contro così tante Hypercar".

 

6 Ore di Monza - Risultati

1 °          # 7 TOYOTA GAZOO Racing         200 giri

2°            #50 Ferrari AF Corse (Fuoco/Molina/Nielsen)    +16.520s

3°            #93 Peugeot TotalEnergies (Di Resta/Jensen/Vergne)    +1min 18.179s

4°           #5 Porsche Penske (Cameron/Christensen/Makowiecki)               +1 giro

5°            #51 Ferrari AF Corse (Pier Guidi/Calado/Giovinazzi)        +1 giro

6°            #8 TOYOTA GAZOO Racing          +1 giro