Roma,
18
Giugno
2019
|
09:24
Europe/Rome

TOYOTA AL PARCO VALENTINO 2019

Riepilogo
  • Toyota sarà presente al Parco Valentino con le principali novità del 2019
  • Oltre al Nuovo Rav4 Hybrid in esposizione, sarà possibile provare la Nuova Corolla Hybrid
  • Per la prima volta al Parco Valentino sarà possibile provare anche la Mirai, berlina Fuel Cell presto disponibile anche in Italia
  • Nuova GR Supra sarà la protagonista della President Parade del 19 giugno

Toyota partecipa alla quinta edizione del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino che inizierà mercoledì 19 giugno.

Sarà l’occasione per presentare al pubblico le principali novità di prodotto introdotte sul mercato italiano nel 2019. In esposizione presso lo stand ci sarà il Nuovo RAV4 Hybrid, mentre la Nuova Corolla Hybrid sarà disponibile nell’area dedicata ai test drive. Entrambi i modelli sono stati lanciati ad inizio anno e a pochi mesi di distanza rappresentano già un riferimento per i rispettivi segmenti di appartenenza.

L’edizione 2019 di Parco Valentino proporrà una novità rispetto al passato, un’area completamente dedicata alle varie tecnologie elettrificate già disponibili sul mercato o che rappresenteranno a breve delle valide alternative alle tecnologie convenzionali.

In questo spazio Toyota metterà a disposizione per i test drive la Nuova Corolla Hybrid con il nuovo propulsore ibrido da 180 CV Dynamic Force. Equipaggiata con l’ultima evoluzione della tecnologia Full Hybrid Toyota, giunta alla quarta generazione, è in grado coniugare al meglio prestazioni con alta efficienza energetica ed emissioni di climalteranti ed inquinanti estremamente ridotte. Ad esempio la quantità di ossidi d’azoto NOx emessa è inferiore di oltre il 90% rispetto al limite previsto dalla normativa vigente.

Sempre nell’area dedicata all’elettrificazione, per la prima volta al Parco Valentino sarà possibile provare la Toyota Mirai, la prima berlina a zero emissioni alimentata ad idrogeno prodotta in serie che nasce dall’evoluzione continua della piattaforma ibrida Toyota.

Protagonista della cerimonia di apertura e della President Parade (19 giugno ore 19:30) sarà la nuova GR Supra appena lanciata in Italia con a bordo Mauro Caruccio AD di Toyota Motor Italia.

“Il Salone dell’auto del Parco Valentino di Torino rappresenta un evento molto importante e attento allo sviluppo delle nuove tecnologie – dichiara Mauro Caruccio, Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia - Quest’anno partecipiamo portando il meglio della nostra tecnologia: la quarta generazione del Full Hybrid di Corolla e Rav4, che coniuga prestazioni elevate a consumi ed emissioni molto ridotte, e la sportività di GR Supra, un’icona apprezzata dagli appassionati di tutto il mondo e frutto dell’esperienza maturata da Toyota nel Motorsport.

Siamo anche orgogliosi di far provare al pubblico Mirai, la nostra berlina Fuel Cell alimentata ad idrogeno. Mirai rappresenta la massima evoluzione della piattaforma ibrida di Toyota e la più avanzata delle nostre soluzioni elettrificate, a testimonianza della visione e dell’impegno di Toyota per portare sul mercato soluzioni innovative per una mobilità sempre più sostenibile”.

----

L’esposizione di Toyota al Salone di Torino, vedrà come protagonisti i seguenti modelli:

Toyota MIRAI

Mirai nasce dall’evoluzione continua della piattaforma ibrida di Toyota. Prodotta nell’impianto di Motomachi Plant da Toyota Motor Corporation in Giappone, Mirai sfrutta il Toyota Fuel Cell System (TFCS), un sistema che adotta tanto le celle a combustibile, basato sulla piattaforma Full Hybrid Electric.

Il TFCS risulta molto più efficiente rispetto ai tradizionali motori a combustione interna e produce acqua come unica emissione. Nessuna emissione di CO2, né di altri gas inquinanti.

Mirai è oramai una realtà a livello globale, con oltre 8.000 vetture vendute nel mondo e rappresenta la dimostrazione più tangibile dell'impegno di Toyota per una mobilità sostenibile, sintesi perfetta della visione del brand sulla mobilità del futuro.

Nuovo RAV4 Hybrid

Il nuovo RAV4 Hybrid mantiene sul mercato italiano il suo posizionamento unico e distintivo nel segmento di riferimento, grazie alla motorizzazione Full Hybrid Electric. È sviluppato, per la prima volta, sulla piattaforma di progettazione TNGA-K (Toyota New Global Architecture–K) che, grazie alla posizione del baricentro più in basso, a una migliore distribuzione delle masse e ad una scocca più rigida, contribuisce a migliorare la maneggevolezza, il comfort di marcia e il piacere di guida. La nuova trasmissione ibrida di quarta generazione, abbina un nuovo motore benzina da 2.5L con un potente motore elettrico (88kW) per un totale di 218 CV di potenza per la versione due ruote motrici assicurando straordinari livelli di risposta, potenza ed efficienza, combinati a consumi ed emissioni ridotti. I consumi sono a partire da 22,2 km/l mentre le emissioni di anidride carbonica (CO2) a partire da 100 g/km. Le emissioni degli ossidi di azoto NOx sono di 3 mg/km per la versione a due ruote motrici, inferiori del 95% rispetto al limite previsto dalla normativa vigente dei 60 mg/km del benzina Euro6.

Nuova Corolla Hybrid

La nuova Corolla Hybrid, realizzata sulla nuova piattaforma TNGA-C garantisce un’esperienza di guida dinamica e coinvolgente grazie a caratteristiche come la stabilità, la maneggevolezza e l’agilità garantite dalla nuova piattaforma. Il nuovo propulsore ibrido 2.0L Hybrid Dynamic Force da 180 CV, che si affianca oggi all’esistente 1.8L da 122 CV. Il 2.0L Hybrid Dynamic Force con trasmissione ibrida di quarta generazione, rappresenta una proposta unica per il segmento: nessuna motorizzazione convenzionale disponibile sul mercato riesce a offrire la stessa combinazione di performance ed emissioni altrettanto ridotte. I livelli di consumi ed emissioni, sia d’inquinanti, sia di climalteranti, sono ai vertici della categoria: i consumi e le emissioni di CO2 si attestano per la versione 2.0L a partire da 25,6 km/l e 89 g/km di CO2 (dati NEDC correlato nel ciclo combinato). Le emissioni degli ossidi di azoto NOx sono di 4 mg/km, inferiori del 93% rispetto al limite previsto dalla normativa vigente dei 60 mg/km del benzina Euro6.