Roma,
04
Luglio
2022
|
16:30
Europe/Rome

NASCE IL “BOSCO TOYOTA”: IL GRUPPO TOYOTA IN ITALIA SOSTIENE LA FORESTAZIONE DELLA COLLINA LA TORRE NELLA RISERVA NATURALE DELL’ANIENE DI ROMA

Riepilogo

·       Le aziende del Gruppo Toyota in Italia hanno promosso la riforestazione della Collina La Torre nella Riserva Naturale dell’Aniene, al fianco di Lifegate e Insieme per l’Aniene Onlus.

·     Oltre 65 dipendenti del Gruppo Toyota, lo scorso 24 giugno, si sono adoperati come volontari al fianco di personale specializzato per contribuire alla riqualificazione di più di 3.000 mq del Parco e per creare un’area boschiva con la piantumazione di essenze arboree e arbustive

·       L’iniziativa rientra nell’alveo della Green Month Campaign, la campagna annuale di sensibilizzazione ambientale lanciata da Toyota a livello globale per dare un contributo concreto alla realizzazione di una società più sostenibile

·       Da sempre attenta alla sostenibilità ambientale, nel 2015 Toyota ha identificato i target per ridurre il proprio impatto ambientale, definendo il “Toyota Environmental Challenge 2050”, un piano strategico di lungo periodo volto a garantire un impegno concreto per la tutela ambientale e la mobilità sostenibile.

 

Parola chiave partecipazione, ma anche impegno concreto per una città più verde, sostenibile e inclusiva. Alle porte di Roma, nella Riserva Natura dell’Aniene, nasce il Bosco Toyota, un’area boschiva realizzata grazie al contributo dei dipendenti Toyota che, con entusiasmo, hanno lavorato fianco a fianco per contribuire alla forestazione del Parco.

Una giornata di volontariato entusiasmante che ha visto insieme oltre 65 dipendenti delle quattro aziende del Gruppo Toyota in Italia scendere al fianco di LifeGate e Insieme per l’Aniene Onlus per riqualificare e contribuire alla forestazione della Collina La Torre nella Riserva Naturale dell’Aniene, polmone verde della città di Roma.

Grazie al supporto del personale specializzato e ai tanti volontari del Gruppo Toyota è stato possibile riqualificare un’area di oltre 3.000 mq della Riserva Naturale dell’Aniene e creare un’area boschiva con la messa a dimora di essenze arboree e arbustive, che contribuirà all’assorbimento medio  di  600 kg di CO2 dell’area urbana, ogni anno. I dipendenti del Gruppo Toyota si sono cimentati inoltre in ulteriori attività di riqualificazione del Parco, con la costruzione di un impianto di irrigazione permanente, la manutenzione di panchine e tavoli e interventi di pulizia nei pressi della Villa Romana di via Michelangelo Tilli.

Già da tempo Toyota ha abbracciato una strategia di responsabilità sociale che si concretizza nella possibilità di dedicare delle giornate lavorative retribuite ad attività di volontariato a sostegno di associazioni no-profit o di realtà territoriali.

“L’impegno e la responsabilità verso il pianeta e la società è qualcosa di profondamente radicato nel nostro DNA, fa parte dell’identità Toyota – ha dichiarato Giuseppe de Nichilo, HR, Corporate Planning & Facilities General Manager di Toyota Motor Italia – Questo progetto è stata un’occasione unica per rafforzare il nostro spirito di squadra e per ribadire il nostro impegno concreto per il territorio, grazie all’aiuto dei numerosi dipendenti e collaboratori che hanno partecipato con entusiasmo ed energia a questa iniziativa preziosa per la città.”

L’iniziativa con Lifegate e Insieme per l’Aniene Onlus è stata organizzata nell’ambito della Green Month Campaign, la campagna di sensibilizzazione ambientale globale di Toyota giunta quest’anno alla 50° edizione, che si è sviluppata per l’intero mese di giugno a partire dalla Giornata Mondiale dell’Ambiente del 5 giugno tramite numerose attività che hanno visto anche il coinvolgimento diretto dei dipendenti, fondamentali per riuscire ad amplificare e massimizzare il contributo che il Gruppo Toyota vuole dare alla società, alle persone e all’ambiente.

L’attenzione alla tutela ambientale rappresenta infatti un impegno quotidiano per Toyota, che da tempo si è concretamente assunta la propria responsabilità per la salvaguardia del Pianeta e la traduce in un impegno a 360° gradi per la mobilità sostenibile. Nel 2015 l’azienda ha lanciato il Toyota Environmental Challenge 2050, un piano d’azione concreto che attraverso 6 sfide ha un ambizioso obiettivo: raggiungere entro il 2050 le zero emissioni lungo tutto il ciclo di vita del veicolo, dalla produzione, all’utilizzo, alla dismissione delle auto.

Obiettivi SDGs correlati a questa iniziativa:

Immagine1