Roma, Italia,
29
Marzo
2016
|
12:00
Europe/Rome

Mission e Valori

Le nuove sfide per il 2050

Toyota lavora da sempre al servizio della collettività, ponendo l’uomo e l’ambiente al centro di ogni strategia. E’ un vero e proprio generatore di innovazione e pone alla base del suo modello di business la “Smart Innovation”, l’innovazione dedicata a portare un continuo miglioramento nella vita delle persone e volta a massimizzare la soddisfazione del cliente nel pieno rispetto dell’ambiente. Questi valori sono testimoniati dalla sua continua attenzione nei confronti della mobilità sostenibile. La più grande manifestazione di questa promessa è la tecnologia Hybrid, alla quale Toyota ha dedicato il suo lavoro, per cercare di avvicinarsi il più possibile al raggiungimento dell’obiettivo di “emissioni zero”. In termini di eco-sostenibilità Toyota guarda sempre al futuro e per questo motivo ha lanciato una nuova sfida, con la quale intende cambiare non solo il settore dell’automotive, ma l’intero pianeta. Il brand giapponese ha infatti delineato quali saranno le linee guida per i prossimi 35 anni affermando di:

• Voler ridurre la media globale delle emissioni di CO2 del 90% entro il 2050 (rispetto alla media Toyota del 2010)
• Azzerare qualsiasi emissione di CO2 dal ciclo di vita della vettura, incluse quelle derivanti dalla produzione di materiali e componenti.
• Raggiungere impianti di produzione a zero emissioni entro il 2050
• Abilitare una gestione efficiente delle acque di scarico e minimizzare i consumi idrici, considerando le peculiarità delle singole aree geografiche.
• Instaurare una Società basata sul Recupero attraverso la promozione di un piano globale per il trattamento dei veicoli a fine ciclo e per le tecnologie di recupero sviluppate in Giappone tramite il lancio di due progetti nel 2016.
• Creare una società in piena armonia con la natura attraverso la promozione di un piano globale di attività di conservazione da parte del gruppo Toyota e dei suoi partner commerciali mediante la pianificazione di progetti globali per il 2016.

Questo sarà possibile grazie a una serie di attività chiave come ad esempio: Realizzare vendite annuali globali dal 2020 di almeno 30.000 vetture equipaggiate con celle a combustibile (Fuel Cell); realizzare vendite annuali di 1,5 milioni di vetture Hybrid per raggiungere il traguardo dei 15 milioni di unità entro il 2020; ridurre di oltre il 22% la media delle emissioni di CO2 dei nuovi modelli entro il 2020 (rispetto alla media Toyota del 2010).
Queste linee guida, fondamentali per il nostro pianeta, anticipano i temi approvati dall’ultima Conferenza sul Clima di Parigi 2015 (Cop21). Toyota crede, inoltre, che per raggiungere questi obiettivi, sia indispensabile aumentare le vendite annuali globali di auto a idrogeno, fino ad arrivare a 30 mila unità, un terzo delle quali destinate al mercato giapponese. Per raggiungere tale obiettivo, vuole aumentare la produzione di Mirai, la prima berlina a celle combustibile alimentata a idrogeno, passando entro il 2017 da 700 a 3mila unità all'anno.

Toyota Best Global brand 2015
Nella classifica Best Global Brands 2015, il marchio Toyota continua a guidare il settore Automotive grazie a una crescita del 16% del proprio valore, confermando il posizionamento nella Top 10 ottenuto nel 2014. Il valore del marchio si attesta oggi a 49 miliardi di dollari, consentendo a Toyota di passare dall’ottavo al sesto posto della classifica. Toyota è convinta che una singola tecnologia non possa soddisfare una grande eterogeneità di esigenze e, per questa ragione, punta ad offrire una serie di soluzioni che possa adattarsi alle diverse necessità che i clienti possono avere in momenti diversi.
Questa è una parte della Mobility Roadmap che Toyota si è impegnata a sviluppare per oltre un decennio.

Ricerca e sviluppo
L’impegno costante e gli investimenti di Toyota nell’ambito della Ricerca & Sviluppo, hanno permesso nel corso degli anni di produrre vetture progettate per rispondere alle esigenze di mobilità sostenibile del prossimo futuro, e con un focus particolare su tecnologia, innovazione, design e sicurezza. La tecnologia Hybrid rappresenta oggi una soluzione concreta ed una piattaforma evolutiva sviluppata con l’obiettivo di raggiungere nel più breve tempo possibile l’obiettivo di “emissioni zero”. L’ultimo rapporto pubblicato dall’associazione Transport & Enviroment , che classifica i marchi automobilistici sulla base delle minori emissioni di CO2 a livello europeo, ha evidenziato infatti come Toyota, nel 2014 abbia conquistato la posizione d’onore con l’emissione di 112,8 g/km contro i 116,5 rilevati nel 2013. Toyota si troverà, in questo modo, ad arrivare prima del tempo – previsto dall’Europa per il 2021 - all’abbattimento delle emissioni di CO2, anticipando di ben 2 anni quanto richiesto dalla normativa.