Roma,
31
Maggio
2022
|
15:06
Europe/Rome

LA VISIONE BEYOND ZERO DI TOYOTA PROTAGONISTA DELL’ULTIMA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA

Riepilogo
  • Per il quarto anno consecutivo Toyota è stata Mobility Partner e Official Car del Giro d’Italia, arrivato alla 105° edizione
  • Durante l’ultima tappa della corsa rosa, Toyota ha portato la propria visione Beyond Zero all’interno dell’innovativa area espositiva di 500 mq Let’s go Beyond Zero, nella quale è stato creato un percorso attraverso cui i tanti visitatori hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza sensoriale immersiva del Brand
  • La campionessa di scherma paralimpica e Ambassador Beyond Zero Bebe Vio ha raccontando il senso profondo della visione Beyond Zero. Insieme a lei Daniele Garozzo, fiore all’occhiello della scherma italiana e medaglia olimpica a Rio 2016 nel fioretto, entrambi membri del Toyota Team

La visione di mobilità oltre le zero emissioni di Toyota è stata protagonista della tappa conclusiva della 105° edizione del Giro d’Italia, tra le competizioni ciclistiche più prestigiose a livello internazionale. Durante la manifestazione, Toyota, in qualità di Mobility Partner e Official Car della corsa rosa, ha accompagnato gli atleti portando al Giro non solo l’intera gamma elettrificata ma anche la propria visione Beyond Zero, che mira alla realizzazione di una società in cui tutte le persone possano muoversi liberamente e in totale sicurezza, e dove l’azzeramento delle emissioni è solo un traguardo intermedio in un percorso verso la realizzazione di un domani più inclusivo e sostenibile.

Ad accompagnare i ciclisti in tutte le tappe del Giro una flotta di oltre 50 veicoli elettrificati: dalla Toyota Mirai di seconda generazione, alimentata ad idrogeno, al nuovo Toyota bZ4X, la prima vettura 100% elettrica di Toyota, oltre ai Rav4, nella versione Full Hybrid e Plug-in Hybrid, e alle Corolla Hybrid Touring Sports, che anche quest’anno hanno dimostrato le loro eccezionali performance, viaggiando lungo le tappe della manifestazione in modalità zero emissioni per il 54% del tempo, a testimonianza del grande contributo che possono dare le tecnologie elettrificate Toyota alla riduzione delle emissioni di CO2.

"Anche quest’anno la flotta Toyota, che ha percorso insieme ai corridori tutta la penisola, è risultata impeccabile come già nelle edizioni passate - ha dichiarato il Direttore del Giro d'Italia, Mauro Vegni - Per il Giro d’Italia il tema della sicurezza è uno degli elementi di importanza vitale soprattutto per uno sport come il ciclismo che vive e si dipana sulle strade. Anche in questo caso avere auto che permettono di viaggiare in fiducia, su qualsiasi tipo di percorso, è fondamentale. Inoltre con le Toyota Hybrid possiamo dare continuità al nostro impegno verso l’ecosostenibilità della Corsa Rosa”.

La strategia di Toyota verso una mobilità oltre le zero emissioni è stata anche al centro dell’intervento dell’Amministratore Delegato di Toyota Luigi Ksawery Luca’ a Expo Giro-E, l’evento che accompagna la partenza di alcune tappe del Giro-E, la manifestazione ciclistica riservata alle bici con pedalata assistita.

“Per noi è motivo di gran orgoglio aver accompagnato questo prestigioso evento, con il quale sentiamo una grande affinità – ha dichiarato Luigi Ksawery Luca’, Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia – perché accomunati dalla stessa attitudine ad accogliere ogni sfida come occasione per superare i propri limiti, dalla perseveranza nel superare gli ostacoli, dal guardare oltre. Ed è proprio quello che contraddistingue la nostra visione Beyond Zero, che ha l’ambizione di realizzare una società futura migliore, inclusiva, sostenibile e sicura, per consentire a tutti di muoversi agevolmente, senza lasciare indietro niente e nessuno”.

Beyond Zero è stato anche protagonista dell’innovativa area espositiva Let’s go Beyond Zero di 500 mq (1), messa a disposizione da Toyota all'interno del villaggio della sostenibilità EXPO-E, la piattaforma che promuove la mobilità sostenibile. Nell’area espositiva è stato creato un percorso attraverso i pilastri della visione Beyond Zero: guidare sempre più la strada verso la mobilità elettrificata, rendere la mobilità accessibile a tutti grazie anche ai servizi di mobilità KINTO, prendersi cura dei bisogni dei propri clienti e dare il proprio decisivo contributo a una società migliore. I tanti visitatori hanno avuto l'opportunità di vivere un'esperienza sensoriale immersiva del Brand.

Special Guest della giornata Bebe Vio che in veste di Ambassador Beyond Zero è stata protagonista della tappa finale a Verona, ha provato le tante soluzioni di mobilità proposte e ha raccontato il senso più profondo della vision Toyota; grazie alla sua vivace personalità Bebe è riuscita ad appassionare il pubblico presente e a trasmettere il grande beneficio che solo una mobilità più coinvolgente, memorabile e inclusiva, è in grado di assicurare. Insieme a lei Daniele Garozzo, nuovo membro del Toyota Team, fiore all’occhiello della scherma italiana e medaglia olimpica a Rio 2016 nel fioretto.

 

 

Testo generico

(1) Let’go Beyond Zero

Nell’area espositiva di 500 mq Let’s Go Beyond Zero presente all’ultima tappa del Giro d’Italia è stato creato un percorso attraverso i pilastri della visione Beyond Zero:

  • La visione Beyond Zero: dalla riduzione delle emissioni all’azzeramento delle limitazioni, da una mobilità più efficiente a una società migliore per tutti: perché fermarsi a zero, quando si può andare oltre? Questa parte dell'area espositiva è stata dedicata ai pilastri della strategia Beyond Zero: guidare sempre più il percorso verso l’elettrificazione dei veicoli, rendere la mobilità accessibile a tutti, prendersi cura dei bisogni dei propri clienti e dare il proprio decisivo contributo a una società migliore. Un viaggio in cui i visitatori hanno avuto l’opportunità di scoprire tutti i punti di forza e i vantaggi di ciascuna delle quattro tecnologie elettrificate offerte oggi da Toyota.
  • La visione dell'idrogeno di Toyota, con Toyota Mirai: nella mappa della mobilità di Toyota l’idrogeno è la soluzione più avanzata poiché elimina del tutto il carbonio dal ciclo dell’energia. Dall'introduzione di Mirai, il primo veicolo a celle a combustibile a idrogeno (FCV) prodotto in serie nel 2014, al lancio della seconda generazione della Mirai nel 2020, Toyota ha dimostrato il suo impegno per accelerare lo sviluppo della mobilità a idrogeno. Un impegno che infatti non si limita solo alle autovetture ma ha portato allo sviluppo di applicazioni dell’idrogeno anche per altre soluzioni come autobus, treni, navi, mezzi elevatori. Tra questi, il SORA, l’autobus alimentato ad idrogeno; il Lunar Cruiser, il Rover sviluppato da Toyota che aiuterà l’uomo ad esplorare la superficie lunare e che sfrutterà la stessa tecnologia di celle a combustibile a idrogeno di Mirai, contando su un’autonomia di oltre 10.000 km; l’Energy Observer la prima imbarcazione al mondo alimentata a idrogeno. Per i visitatori dell'area espositiva anche la possibilità di effettuare delle attività di gamification con la Mini Mirai
  • La Mobilità per tutti, secondo Toyota è garantire a tutti la libertà di movimento. Anche grazie a KINTO, il marchio del gruppo dedicato ai servizi per la mobilità: dal noleggio a lungo termine al car sharing, dal carpooling (destinato ad ottimizzare gli spostamenti casa-lavoro) a piattaforme di mobilità come servizio, per pianificare e realizzare gli spostamenti in modo semplice, veloce ed intuitivo. L’ambizione di contribuire concretamente alla creazione di una società migliore è rappresentata, ad esempio, da progetti come Woven City, città prototipo del futuro che Toyota sta costruendo alla base del monte Fuji in Giappone completamente alimentata ad idrogeno, dalle innovative soluzioni di micromobilità individuale elettrica come i Walking Area BEV o dai robot come il Toyota Human Support Robot (HSR) per supportare ed aiutare ad esempio le persone anziane.
  • “Start Your Impossible”, la Partnership di Toyota con il Comitato Olimpico e Paralimpico Internazionale: l’area dedicata al programma globale avviato da Toyota nel 2017 quando è diventata partner per la mobilità del Comitato Olimpico e Paralimpico, impegno che la vedrà partecipare anche ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024. “Start Your Impossibile” realizza la condivisione tra Toyota e il mondo dello sport, trovando il punto di unione nei valori di amicizia, rispetto, perseveranza, coraggio ed eccellenza, per celebrare insieme le vette più alte della realizzazione del potenziale umano.