Roma,
30
Ottobre
2023
|
12:00
Europe/Rome

KALLE ROVANPERÄ DI TOYOTA GAZOO RACING È CAMPIONE DEL MONDO FIA WRC PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO

Kalle Rovanperä e il copilota Jonne Halttunen si sono assicurati il loro secondo titolo consecutivo nel FIA World Rally Championship con il TOYOTA GAZOO Racing World Rally Team dopo aver concluso al secondo posto il penultimo round della stagione 2023, il Central European Rally.

Dopo essere diventato il più giovane campione del mondo di rally di sempre nel 2022 alla guida della GR YARIS Rally1 HYBRID, il 23enne Rovanperä è diventato il sesto pilota a conquistare due titoli consecutivi nella storia del WRC.

È il quinto anno consecutivo che un equipaggio TGR-WRT vince il titolo piloti e copiloti, e la vittoria completa anche la terza tripletta consecutiva di titoli per il team dopo aver conquistato il campionato costruttori nel precedente rally in Cile.

Il team ha partecipato alla prima edizione del Rally dell'Europa Centrale con la consapevolezza che solo Rovanperä o il suo compagno di squadra Elfyn Evans avrebbero potuto conquistare il titolo piloti 2023. Con 31 punti di vantaggio, Rovanperä doveva evitare di essere superato da Evans per assicurarsi il titolo con un round di anticipo, ed è subito partito forte nella prima giornata completa del rally di venerdì. Ha vinto quattro delle sei tappe sulle impegnative strade della Repubblica Ceca chiudendo la giornata con un vantaggio di 36,4 secondi.

Le condizioni sono rimaste difficili quando il rally si è spostato in Austria sabato mattina e Rovanperä è andato in testacoda ma è stato in grado di continuare, seppur con un vantaggio ridotto. In terza posizione assoluta, Evans non è stato altrettanto fortunato, uscendo di strada nella PS11 e subendo danni che hanno impedito a lui e al copilota Scott Martin di andare oltre.

Evans sarebbe ripartito domenica con la possibilità di segnare ancora punti nella Power Stage di fine rally, ma Rovanperä ora aveva bisogno solo di un piazzamento a punti per conquistare il titolo. Considerando la situazione e le condizioni insidiose, il finlandese ha adottato un approccio più cauto dopo la PS11, cedendo il comando del rally a Thierry Neuville (Hyundai) ma rimanendo in un comodo secondo posto che ha gestito con attenzione anche nell'ultima giornata.

Il risultato è il suo settimo podio della stagione, in cui ha ottenuto tre vittorie finora e si è classificato tra i primi quattro in tutti i 12 round disputati tranne uno.

Sébastien Ogier ha concluso al quarto posto assoluto, rimontando con quattro vittorie di tappa dopo una battuta d'arresto iniziale nella prova di apertura di venerdì. Evans ha ottenuto la sua quarta vittoria di tappa del fine settimana dopo aver dato il massimo nella Power Stage.

Takamoto Katsuta ha conquistato il quinto posto dopo aver mostrato progressi con il TGR WRC Challenge Program.

Dichiarazioni:
Akio Toyoda (Presidente TGR-WRT)

"Kalle, Jonne, congratulazioni per aver vinto il vostro secondo titolo consecutivo di campionato piloti e copiloti! Essendo il più giovane campione in carica, Kalle è sembrato in difficoltà nella prima metà della stagione. Ma ha accumulato costantemente punti e ha iniziato a guidare la classifica piloti da metà stagione, mostrandoci come si comporta un grande campione. Tuttavia, c'è una cosa che non hanno ancora raggiunto. Cioè salire sul podio insieme a me. Non vedo l'ora di farlo in Giappone.

Vorrei anche ringraziare molto Elfyn per la sua guida aggressiva e per non aver mollato fino alla fine. La sua guida con la forte voglia di vincere è stata impressionante. La stagione 2023 non è ancora finita. Elfyn e Scott hanno perso qualcosa in Giappone l'anno scorso. Spero che lo raccolgano quest'anno e mi lascino salire sul podio il mese prossimo.

E in realtà alla squadra è sfuggita un'altra cosa. Seb e Vincent ci hanno mostrato la loro ottima prestazione nel Rally del Giappone l'anno scorso, ma non ha portato a un risultato. Spero vada meglio per loro quest'anno. E ovviamente voglio anche vedere Takamoto e Aaron sul podio in Giappone dopo l'anno scorso, possibilmente guardandomi dall'alto in basso. Purtroppo, non è possibile per tutti e quattro gli equipaggi salire sul podio perché c’è spazio solo per sei piloti, quindi spero davvero di poter festeggiare insieme a uno dei nostri tre equipaggi. Sono sicuro che Jari-Matti e il suo team ce la faranno!"

Jari-Matti Latvala (Team Principal):

"Sono felice e molto orgoglioso di Kalle e Jonne: meritano davvero questo secondo campionato. Kalle è stato incredibilmente costante durante la stagione. Questo titolo è stato più difficile da vincere per lui rispetto all'anno scorso, ed Elfyn ha fatto un buon lavoro per mantenere la pressione, ma Kalle è stato in grado di farcela alla fine. Direi che il suo approccio è stato più simile a quello di Juha Kankkunen, calcolando e pensando ai punti di cui hai bisogno piuttosto che puntare a ogni vittoria. Anche Elfyn ha fatto una stagione molto bella. Aveva bisogno di superare Kalle per mantenere vive le speranze. Purtroppo non ha funzionato per lui, ma ha fatto tutto quello che poteva in quella situazione. Ora che abbiamo tutti e tre i titoli assicurati, torneremo al Rally del Giappone senza alcuna pressione per il campionato e chiederemo ai nostri piloti di spingere per la vittoria lì".

Kalle Rovanperä (Pilota, vettura #69)

"Mi sento davvero bene in questo momento. Sono davvero sollevato, perché c’è sempre grande pressione quando si lotta per un titolo. Penso che quest'anno sia stato più difficile e più impegnativo rispetto all'anno scorso. La concorrenza è stata più serrata, ma abbiamo fatto davvero un buon lavoro. Sono davvero orgoglioso della stagione che abbiamo fatto e penso che mi godrò questa più della prima. Questo è stato un evento difficile con alcune delle condizioni più difficili che abbiamo avuto da molto tempo, ma abbiamo mantenuto la calma e ci siamo attenuti al nostro piano. Venerdì abbiamo dovuto sfruttare la nostra posizione di partenza, cosa che abbiamo fatto, ma una volta che Elfyn è uscito, è stato chiaro che non dovevamo più lottare per la vittoria perché c'era un obiettivo più grande a cui puntavamo. Un grande ringraziamento a Jonne e a tutto il team, e a tutti coloro che ci stanno supportando. Ora mi godrò il Rally del Giappone".

Elfyn Evans (Pilota, vettura #33)

"Voglio congratularmi con Kalle e Jonne, così come con tutto il team, per aver vinto questi titoli. Hanno lavorato sodo e fatto un lavoro incredibile e meritano il titolo. Da parte nostra, c'è delusione, ovviamente, ma sapevamo che il fine settimana era lungo e dovevamo provarci. In tutta onestà nei confronti di Kalle, venerdì è stato molto forte e non avevamo il ritmo per seguirlo. Dopodiché abbiamo continuato a provare, questa volta non ha funzionato, ma a volte è così che va e ci riproveremo l'anno prossimo. Siamo riusciti a ottenere qualche punto dalla Power Stage e ora possiamo guardare al Rally del Giappone".

Sébastien Ogier (Pilota, vettura #17):

"Questo rally non è stato il mio massimo e penso che non ci sia stato molto che potessimo fare con la nostra posizione di partenza in queste condizioni, anche senza il nostro problema di venerdì mattina. Ma verso la fine del fine settimana, le condizioni erano più piacevoli con alcuni tratti asciutti dove potevamo spingere un po' e divertirci in macchina. Quindi almeno abbiamo dei tempi veloci che possiamo prendere da questo fine settimana. Complimenti a Kalle e Jonne: hanno fatto un'altra stagione impressionante e sono sicuro che questa non sarà l'ultima. Allo stesso tempo, mi dispiace per Elfyn perché ha fatto una bella lotta con Kalle in questa stagione. Ora cercheremo di finire l'anno in bellezza al Rally del Giappone".

CLASSIFICA FINALE, CENTRAL EUROPEAN RALLY

1 Thierry Neuville/Martijn Wydaeghe (Hyundai i20 N Rally1 HYBRID) 2:52:39.9

2 Kalle Rovanperä/Jonne Halttunen (Toyota GR YARIS Rally1 HYBRID) +57.6s

3 Ott Tänak/Martin Järveoja (Ford Puma Rally1 HYBRID) +1m52.8s

4 Sébastien Ogier/Vincent Landais (Toyota GR YARIS Rally1 HYBRID) +2m08.6s

5 Takamoto Katsuta/Aaron Johnston (Toyota GR YARIS Rally1 HYBRID) +2m48.3s

6 Teemu Suninen/Mikko Markkula (Hyundai i20 N Rally1 HYBRID) +3m06.3s

7 Grégoire Munster/Louis Louka (Ford Puma Rally1 HYBRID) +4m22.3s

8 Adrien Fourmaux/Alexandre Coria (Ford Fiesta Rally2) +11m35.8s

9 Nicolas Ciamin/Yannick Roche (Škoda Fabia RS Rally2) +11m53.1s

10 Pierre-Louis Loubet/Benjamin Veillas (Ford Puma Rally1 HYBRID) +12m04.3s

31 Elfyn Evans/Scott Martin (Toyota GR YARIS Rally1 HYBRID) +39m58.2s

What’s Next?

La stagione 2023 si concluderà sulle strade di casa del TGR al Rally del Giappone dal 16 al 19 novembre. L'evento è tornato nel calendario WRC lo scorso anno su impegnative strade asfaltate sulle montagne delle prefetture di Aichi e Gifu, intorno al parco assistenza di Toyota City, vicino a Nagoya.