Roma,
18
Settembre
2017
|
16:55
Europe/Rome

PODIO PER IL TOYOTA GAZOO RACING ALLA 6 ORE DI AUSTIN

Il team TOYOTA GAZOO Racing conquista il podio della 6 Ore di Austin, disputata sul Circuito delle Americhe, al termine di una sfida avvincente nella sesta tappa del Mondiale Endurance 2017.

Le due TS050 HYBRID hanno concluso un’ottima gara con la numero 8 di Sébastien Buemi, Stéphane Sarrazin e Kazuki Nakajima capace di tagliare il traguardo in terza posizione, e la numero 7 di Mike Conway, Kamui Kobayashi e José María López al quarto.

Quando sotto il sole di mezzogiorno si è acceso il semaforo verde, le due TOYOTA hanno intrapreso con Porsche una lotta serrata, con Sébastien capace di iniziare il secondo giro in seconda posizione e Mike di raggiungere la terza posizione pochi secondi più tardi.

A causa delle temperature molto elevate, il regolamento ha imposto ai team il cambio pilota ad ogni stint, quindi Kazuki e José María sono saliti a bordo in occasione del primo pit stop senza effettuare il cambio gomme, a differenza di Porsche.

Dopo un’ora di gara Kazuki si trovava al comando a bordo della numero 7, mentre José, con una mescola diversa rispetto a quella della vettura gemella, ha dovuto gestire il consumo delle gomme scendendo in quarta posizione e lottando serratamente per oltre due giri con la Porsche numero 2.

Alla seconda tornata di pit stop, quando Stéphane e Kamui hanno sostituito i compagni, è stato effettuato anche il cambio gomme, che ha permesso a Porsche di tornare in testa alla gara. L’ottimo stint di Kamui ha riportato la sua TOYOTA in terza posizione ai danni di Stéphane, riuscendo inoltre ad annullare il gap con la Porsche numero 2.

Al giro di boa, dopo un nuovo cambio al volante e un’ulteriore sosta ai box per il rifornimento, l’ingresso della safety car dovuto alla riparazione di alcune barriere ha raggruppato nuovamente le quattro LMP1, con Mike e Sébastien rispettivamente in seconda e terza posizione.

Quando finalmente la gara è ripartita, le due TS050 HYBRID sono state attaccate dalla Porsche numero 2 con gomme fresche. Mike è quindi sceso in quarta posizione mentre Sébastien ha difeso il secondo posto fino al successivo pit stop, che ha costretto la sua numero 8 in terza posizione.

A due ore dal termine i piloti TOYOTA hanno continuato a mettere pressione alle Porsche nonostante le temperature elevate, una condizione che ha comunque consentito alle vetture in testa di ottenere un distacco consistente con Kazuki e Kamui che hanno tagliato il traguardo rispettivamente in terza e quarta posizione.

Kamui ha concluso la gara a bordo della numero 7 con 13,070 secondi di ritardo rispetto alla gemella, considerando però la penalizzazione di 10 secondi inflitta dai giudici per un contatto con la LMP2 numero 24 nella parte finale della gara.

Ora è tempo di spostarsi in Giappone per la gara di casa, che si terrà il 13 ottobre prossimo sul Circuito del Fuji.

 

Risultati della 6 Ore COTA:

1a #2 Porsche (Bernhard/Bamber/Hartley) 192 giri

2a #1 Porsche (Jani/Lotterer/Tandy) +0,276 secondi

3a #8 TOYOTA GAZOO Racing +21,956 secondi

4a #7 TOYOTA GAZOO Racing +45,026 secondi

5a #36 Alpine (Lapierre/Menezes/Negrao) +15 giri

6a #13 Rebellion (Beche/Heinemeier Hansson/Piquet) 16 giri

Contatti
photo:Riccardo  Taglioni
Riccardo Taglioni
PR Manager
+39 06 60230390
photo:Gabriele  Paolillo
Gabriele Paolillo
Product Communication
+39 06 60230293
photo:Milena  Cirulli
Milena Cirulli
Events & Organization
+39 06 60230422
photo:Federico  Muzzioli
Federico Muzzioli
Press Fleet & Operations
+39 06 60230350
Condividi questa release
Condividi su: Twitter
Condividi su: Facebook
Condividi su: LinkedIn
News più recenti